comment 0

I media caricano. Contro Trump

Qui Stati Uniti d’America.

I media (eh, lo so, è un’odiosa generalizzazione, però io ve lo giuro che non ho mai visto uno schieramento così compatto ed uniforme, quasi militarizzato. Magari nel giusto, eh, anzi direi sicuramente, ma.. “anche meno”, ecco, diremmo noi)..

Dicevo, i media nella giornata di oggi 12 ottobre si sono ufficialmente e univocamente stufati di giocare con Donalduccio, tutte (seee avoja a te) le ragazze toccate e infastidite dal troglodita in decenni di onorata carriera si sono improvvisamente rivegliate dall’oblio e si stanno ricordando di denunciarlo alla pubblica opinione (prima che a una corte, evidentemente), e pare che, a meno di una sollevazione popolare in nome di un’estensione del secondo emendamento per il diritto allo stupro, o di una cancellazione improvvisa del diciannovesimo emendamento – quello del voto alle donne, che vi giuro, i supporter di Trump vogliono cancellare per davvero, e non per fare dell’ironia ma sul serio, c’è addirittura un hashtag: #repealthe19th – possiamo forse incominciare ad accompagnare alla porta questa folle (e oscena) campagna elettorale del paese più potente (ma vi giuro, non più civile, almeno secondo il mio personalissimo punto di vista) del mondo.

Ma non è finita fino a quando l’arbitro non fischia, ok

Annunci
Filed under: Bias, Comunicazione, Informazione, Politica, Post

About the Author

Pubblicato da

A Southern italian transplanted in the first province of the ancient empire, Rome, and then in (one of) the capital(s) of the modern one, London. A bachelor in Political Science and International Relations, a Master of Arts in Political Communication at City University London (still to complete). An endless passion for politics, with a predilection for electioneering and communication. Fire in the eyes for Public Relations and a more just and transparent Lobbying. Social media geek, with a great interest in the development of the World Wide Web, and an harshly critical look over media and information issues (mediabias.it). Curiosity, always and for anything. Politically, a leftist progressive. One motto in the head, since the very childhood: "Leave the world a little better than you found it".

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...