comment 0

Il Sì contro tutti

Prima che esca qualsiasi dato, vero o finto..
Da un punto di vista prettamente tecnico, di algebra politico-elettorale, la straordinarietà starebbe in una vittoria del SÌ, sostenuto solo da un partito dato al 30%. Non in una del NO, sostenuto dal restante 70%.

Ogni narrazione di “grande impresa”, quindi, da una parte e dall’altra, tenga conto di questo. Che conta, eccome se non conta, data anche la quasi inevitabile personalizzazione della contesa. E questo, ovviamente, senza contare tutta la campagna che abbiamo visto.

Il fronte del SÌ ha scelto una sfida frontale molto ardua, da “uno contro tutti”, e saranno Renzi e il suo gruppo dirigente a pagarne le spese in caso di fallimento. Oddio, non solo loro.. Ma di questo abbiamo già parlato ampiamente.

Mo’, aspettamo.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...