comment 0

Commissariare tutto e tutti

Il ritorno del Commissario, della figura altera e falsamente neutra, del controllore che non ha bisogno di controllori, del custode dell’ordine fragile ma almeno costituito, della guardia senza colpi di testa, del manager del reale persistente, del prefetto, del questurino, dell’assicuratore di legalità pagato con polizza di potere volatile:
– sporge ancora il fianco al giustizialismo più greve;
– continua a cancellare la politica dalla prima opzione per il cambiamento di qualsiasi verso.

Che tentazione commissariare tutto e tutti.

Annunci
Archiviato in:Politica, Post

About the Author

Pubblicato da

A Southern italian transplanted in the first province of the ancient empire, Rome, and then in (one of) the capital(s) of the modern one, London. A bachelor in Political Science and International Relations, a Master of Arts in Political Communication at City University London (still to complete). An endless passion for politics, with a predilection for electioneering and communication. Fire in the eyes for Public Relations and a more just and transparent Lobbying. Social media geek, with a great interest in the development of the World Wide Web, and an harshly critical look over media and information issues (mediabias.it). Curiosity, always and for anything. Politically, a leftist progressive. One motto in the head, since the very childhood: "Leave the world a little better than you found it".

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...