comment 0

Well done, Eurocrats!

Anche nella narrazione mainstream ormai non è più “la Troika”, ma l’Unione Europea stessa a imporre diktat e ultimatum: è diventata l’UE il personaggio principale dell’austerità, non quella roba indefinita poi ribattezzata “Istituzioni” contro il quale si puntava il dito senza precisa direzione. Un’ottima mossa politica, come dire, un rebranding più che necessario finalmente. Anche gli affamatori di popoli (#sischerza, eh -ma manco troppo-, non vorrei che qualcuno si spaventi) per antonomasia del Fondo Monetario Internazionale ammettono di aver sbagliato tutto e minacciano ora di non sostenere il salvataggio senza un taglio del debito, LOL. Questo dopo aver però dato il niet a qualsiasi proposta di Tsipras fino al famigerato referendum: fantasia al potere. Intanto Syriza si scioglie, ed è quasi servita la testa del premier greco, cucinata a fuoco lento: well done, Eurocrats!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...