comment 0

French Andervudd ‘n canotta.

Comunque io pensavo – poi non sono un esperto, lo ammetto – che le serie fossero belle per un motivo: cioè per il fatto che fossero delle serie, appunto. E che quindi la storia si svolgesse una settimana dopo l’altra, con tutte le sincopi, le ansie, le attese, il buzz del caso, il formarsi di una community che discute dei vari accadimenti e possibili rivolgimenti della trama.

Una serie scaricabile dall’inizio alla fine diviene un film lungo 13 ore, consumabile in solitaria e senza condivisione. E mo’ potrei parti’ con una trafila esagerata su come e quanto il capitalismo moderno tende a cancellare spazi sociali più che a crearne (di illusori, finanche), ma “stamane mattina” (Renzi, 2014) non ne ho i mezzi. Sentimentali, umorali, temporali, ma soprattutto culturali :’D

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...