comment 0

FARE LE COSE

L’abbiamo capito che al barista, al benzinaio, all’operaio, al contadino, al proletario, alla mamma e al bambino a Fatima e a Mohamed, a Laura e a Giorgio, per non dimenticare lo startupper e lo studente, non importi nulla di come uno va al Governo, di come vince un Congresso, di come tratta i compagni di partito, di che legge elettorale (brutta) fa approvare, né se comunica come Berlusconi o come Vendola.

Ma solo e soltanto che “FACCIA LE COSE”. Non è che questo ci impedisce di discutere di tutte quelle cosine, eh, se ci va. Anche perché altrimenti, chessò, potremmo anche parlare solo di figa (o della controparte, perché senno so’ sessista).

P.S. Ho dimenticato LA MAESTRA

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...