comment 0

#Napolitano è stanco

Reputo molto grave che il Presidente della Repubblica esprima un giudizio così netto su una forza politica, qualunque essa sia. E’ mai successo nei confronti del Pdl, della Lega? Eppure di motivazioni ce ne sarebbero state tante in questi anni. E’ mai successo con i scandali che hanno coinvolto anche il Pd, o l’Idv? Avrebbe potuto. E’ toccato al Movimento Cinque Stelle subire uno sfogo del genere.

Ma io Napolitano lo capisco, non lo colpevolizzo. Se Napolitano reagisce così alla legittima pressione di un movimento politico aggressivo (al limite del sopportabile, sì, ma ripeto: legittima), è perché è stanco. E’ stanco perché ha 88 anni, è stanco perché ha già retto la barra di un paese per più di 7 anni, nel mezzo d’una crisi economico-istituzionale-politica devastante, è stanco perché legge il mondo e la politica con le categorie di 30 anni fa, fornendo soluzioni buone per 30 anni fa. E’ stanco perché un freddo calcolatore, come i più cinici affermano egli sia, non avrebbe mai reagito così.

Napolitano si è sacrificato per non so quale bene ultimo, accettando la supplica di una classe dirigente allo stremo che ha portato uno Stato al fallimento e che continua a voler dettar legge, con il benestare di una stampa succube perché da quella stessa classe dirigente tenuta in vita. Ed è rimasto a fare il Presidente, rompendo una consuetudine costituzionale che si sta rivelando più che mai motivata e sana.
Questa situazione, che è svilente e imbarazzante anche e soprattutto per lui, è data da una serie di anomalie di cui egli stesso si è reso protagonista.
Non so quale sia la soluzione: so solo che così non va, e me ne duole. Anche e soprattutto per il Presidente della Repubblica, sì.

Annunci
Filed under: Uncategorized

About the Author

Pubblicato da

A Southern italian transplanted in the first province of the ancient empire, Rome, and then in (one of) the capital(s) of the modern one, London. A bachelor in Political Science and International Relations, a Master of Arts in Political Communication at City University London (still to complete). An endless passion for politics, with a predilection for electioneering and communication. Fire in the eyes for Public Relations and a more just and transparent Lobbying. Social media geek, with a great interest in the development of the World Wide Web, and an harshly critical look over media and information issues (mediabias.it). Curiosity, always and for anything. Politically, a leftist progressive. One motto in the head, since the very childhood: "Leave the world a little better than you found it".

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...