comment 0

La Retorica della Solidarietà

Incomincio a pensare che il troglodita Calderoli l’abbia fatto apposta per salvare il Soldato Alfetta (per chi ne sa meno: Alfano+Letta=Governo).
Stare all’opposizione (senza opporsi troppo, visto quanto si conta ormai lì fuori, nel mondo reale) porta sempre i suoi buoni frutti (vedi Copasir).

Così oggi la Retorica della Solidarietà (non critico, anzi condivido, la solidarietà a Kyenge in sé per sé: mi lascia perplessa la Retorica, appunto) pone ed abbandona in secondo, terzo piano, un caso che non riguarda solo una donna e la sua bambina (e già questo basterebbe) ma quanto l’Italia sia o no indipendente da pressioni esterne, tante volte illegittime, tante volte scaturenti da loschi (o meno) rapporti “personali” dei nostri sedicenti leader passati. E quanto un “accrocco” di questo tipo possa mettere o no bocca e forza su queste questioni. A me, interessa di più.

P.S. Intanto De Gennaro, il poliziottone del G8 a Genova, é capo di Finmeccanica. Speranza e Zanda, sono ancora i capigruppo del Pd alle Camere.
Eccetera eccetera.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...